IL DEPOSITO

Il deposito è il contratto con il quale una parte(depositario)riceve dall’altra(depositante)una cosa mobile,con l’obbligo di custodirla e restituirla in natura (art.1776).quindi dal contratto di deposito sorge l’obbligazione principale di custodire per restituire. Il deposito è un contratto reale perchè si perfeziona si perfeziona con la consegna della cosa al depositario,il quale riceve in detenzione. Il deposito è un contratto che si presume gratuito,anche se la presunzione di gratuita’ viene meno per la manifestazione di una diversa volontà delle parti. Quindi il deposito può diventare anche a titolo oneroso,per espressa dichiarazione e può desumersi anche dalla qualità del depositario che per esempio esercita un’attività professionale di custodia. Comunque il contratto rimane unilaterale anche quando c’è l’obbligo di pagare un compenso, perché il compenso forma oggetto di una obbligazione accessoria che non entra nell’oggetto del contratto. Il deposito può essere effettuato da chiunque abbia il possesso o la detenzione della cosa e naturalmente l’oggetto del contratto va restituito al depositante o a chi possiede una valido documento di legittimazione alla restituzione. Dal contratto di deposito scaturiscono quelli che sono gli obblighi del depositario e gli obblighi del depositante. Il depositario ha l’obbligo di custodire la cosa con la diligenza del buon padre di famiglia,di non servirsi della cosa depositata e di restituire la cosa quando il depositante la richiede. Mentre il depositante ha l’obbligo di rimborsare il depositario delle spese sostenute per la conservazione della cosa,di pagare le eventuali spese necessarie per la restituzione,di pagare l’eventuale compenso pattuito,di ritirare la cosa a richiesta del depositario. Un tipo particolare di deposito è quello irregolare. Questo deposito ha per oggetto una quantità di cose fungibili o di denaro e delle quali viene concessa la facoltà di servirsene. Il depositario è quindi tenuto alla presentazione di altrettante cose dello stesso genere. Una forma di deposito che ha acquistato una notevole importanza nell’economia moderna, è il deposito nei magazzini generali. Si tratta di magazzini attrezzati per la raccolta e la custodia delle merci, merci che alcune volte possono essere anche sottoposte a speciali operazioni di conservazione, imballaggio, sdoganamento ect..l’elemento che distingue questa forma di deposito è l’estensione della responsabilità dell’imprenditore esercente i magazzini generali, alla conservazione della cosa depositata. Ai depositanti vengono rilasciati titoli rappresentativi delle merci e cioè la fede di deposito e la nota di pegno, titoli di credito causali, trasmissibili per girata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: