“Broker Regulatory Revision Project”

Ad aprile 2011, le dogane americane hanno lanciato un’iniziativa denominata “Broker Regulatory Revision Project” avente per oggetto la rivisitazione della normativa che regola la professione di spedizioniere doganale (customs broker) negli USA, in modo da elevare gli standard qualitativi ed ampliare le funzioni di tale figura, rendendola un partner sempre più vicino alle dogane. Il customs broker infatti, essendo un intermediario fra impresa e dogana, ha un rapporto assai stretto e continuo con le imprese che rappresenta. La posizione privilegiata di contatto diretto con gli operatori commerciali di cui gode, può dunque essere sfruttata dalle dogane per eseguire, tramite di lui, una serie di verifiche e controlli sulle imprese che rappresenta. Mentre in Europa si continua ad insistere sulla liberalizzazione dei servizi doganali, negli USA si assiste dunque ad un orientamento radicalmente opposto: i criteri di accesso e di esercizio della professione di spedizioniere doganale verranno resi ancora più selettivi, in modo da poter trasformare tale figura in un vero e proprio ‘alter ego’ delle dogane, un soggetto agente a latere dell’amministrazione che integrerà le funzioni di quest’ultima facendo leva sulla competenza e professionalità di cui dispone in materia doganale e di commercio estero.

FONTE: CNSD

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: