SISTEMA A.E.S. – DOCUMENTO D.A.E.

Dai recenti sviluppi, con l’introduzione del sistema AES del 1° di Luglio 2007, il sistema restituisce il visto uscire in maniera telematica con il prelevamento del flusso “IVISTO”. Al riguardo ci troviamo di fronte al fatto che vari spedizionieri titolari di procedure semplificate e/o doganalisti e/o centri di assistenza doganale consegnano alle ditte esportatrici di volta in volta, documentazioni diverse, vale a dire: chi consegna solo il DAE, chi il DAE più la copia 3 del DAU, chi solo il codice MRN ect.. Le nuove disposizioni specificano che il nuovo documento D.A.E. (documento accompagnamento esportazioni), è un documento stampato in carta A4 e completo di numero M.R.N. (movement reference number), che riporta tutti i dati necessari al trasporto, cioè, mittente, colli, pesi, marcature, paese spedizione e destinazione, codice delle merci, etc. ma è escluso il dato fiscale fondamentale, l’IMPORTO DELL’ESPORTAZIONE E LA RESA DELLA MERCE. Inoltre le nuove disposizioni hanno precisato che, per le esportazioni semplici, cioè quelle che richiedono il sistema AES, il documento DAU è sostituito dal documento DAE. Quest’ultima disposizione ha suscitato non pochi problemi agli addetti hai lavori, in quanto, al completamento dell’esportazione presso le dogane di confine, tramite la lettura e il successivo appuramento del numero MRN riportato sul DAE, non viene rilasciato nessun documento cartaceo. Il DAE viene ritirato dalla Dogana per completarne l’appuramento e viene elaborato un visto uscire telematico, consultabile tramite il sito dell’Agenzia delle Dogane, completo di data e dogana di partenza e di uscita. Ovviamente le aziende che si trovano nella posizione di non ricevere più il documento DAU, ma solo il numero di MRN da consultare sul sito dell’Agenzia, sono in netta difficoltà nel controllarne l’esattezza, soprattutto per quanto concerne il dato fiscale/valutario non presente nel DAE. Attualmente, non è previsto nessun documento ufficiale da inviare alle aziende esportatrici per il controllo dei dati della bolla. A tal proposito e secondo la nostra interpretazione il DAU non ha più valenza fiscale in quanto sprovvisto del timbro ufficiale CONALBI delle Dogane attestante il visto uscire. A questo riguardo chiedo delucidazioni e modi di agire in merito.Emanuele Bucchi

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: