L’OBBLIGAZIONE ED ELEMENTI DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO

Il codice non dà una definizione del concetto di obbligazione, ma dall’interpretazione delle norme che regolano il rapporto obbligatorio si definisce l’obbligazione come il rapporto che vincola un soggetto(debitore) all’esecuzione di una determinata prestazione a favore di un altro soggetto (creditore). Nel caso del diritto il termine obbligazione può designare una particolare categoria di situazioni, nelle quali un soggetto è giuridicamente tenuto ad un comportamento verso un altro soggetto; un particolare titolo di credito emesso dalle società per azioni. A differenza dei diritti reali che danno luogo ad una signoria totale o parziale sulla cosa, nel rapporto obbligatorio il creditore è titolare di un diritto soggettivo, ma ha bisogno della cooperazione del soggetto passivo, cioè debitore per ottenere l’utilità che voleva assicurarsi. I diritti di obbligazione sono diritti relativi, cioè eseguibili solo nei soggetti determinati o determinabili, mentre i diritti reali sono diritti assoluti cioè eseguibili nei confronti di tutti. Fonte dell’obbligazione è ogni fatto giuridico dal quale si origina l’obbligazione stessa. Le obbligazioni derivano(art.1173 c.c.) o da contratto o da fatto illecito o da ogni altro atto idoneo a produrre. Il contratto costituisce una fonte volontaria tipica dell’obbligazione, mentre il fatto illecito è fonte non volontaria. (l’obbligazione nasce come conseguenza del fatto illecito: colui che ha commesso il fatto, doloso o colposo che sia, che causi ad altri danno ingiusto è obbligato al risarcimento del danno)(art.2043 c.c.) La categoria del fatto o atto idoneo a produrre obbligazione ha carattere residuale, comprende altre ipotesi diverse dal contratto o dall’agire illecito, in cui dal comportamento del soggetto scaturisce come conseguenza disciplinata dall’ordinamento, un vincolo obbligatorio.(art.2041-2028 c.c.). Gli elementi del rapporto obbligatorio sono: i soggetti, la prestazione, e l’oggetto. I soggetti devono essere almeno due; il soggetto attivo o creditore il soggetto passivo o debitore. Questi devono essere determinati dal momento dell’obbligazione o determinabili. Quindi nel rapporto devono essere già contenuti gli elementi per determinare i soggetti. Non è detto però che i soggetti dell’obbligazione siano necessariamente due, infatti si possono avere più creditori(es. comproprietari di un bene lo vendono diventando tutti creditori nei confronti del compratore). O più debitori. Altro elemento del rapporto obbligatorio è la prestazione cioè il comportamento al quale si è obbligato il debitore. La prestazione può consistere in un fare o un non fare. I requisiti della prestazione sono: la patrimonialità, la possibilità, la leicità, la determinatezza o determinabilità. La patrimonialità distingue l’obbligazione in senso tecnico da obblighi di altra natura. Patrimonialità significa che la prestazione deve poter essere valutata economicamente e questo perché, se non fosse così mancherebbe la possibilità di stabilire il risarcimento del danno in caso di inadempimento. La possibilità in quanto nessuno può essere tenuto a prestazioni impossibili. La leicità, la prestazione deve essere conforme alle norme imperative, all’ordine pubblico, al buon costume. Se la prestazione è illecita, l’obbligazione non nasce. Infine la determinatezza o determinabilità se non è determinata fin dall’inizio, deve essere accertabile. Le parti possono anche stabilire che il contenuto della prestazione sia rimesso alla determinazione di una persona competente e di fiducia delle parti(art.1349 c.c.). l’oggetto dell’obbligazione infine, è il bene considerato nel rapporto. Con riferimento all’oggetto si distinguono le obbligazioni generiche da quelle di specie. Quelle generiche si hanno quando l’oggetto non è determinato nella sua individualità ma solo attraverso gli elementi che lo fanno appartenere ad un genere(es. un quintale di farina). La seconda quando è determinato.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: